VIAGGIATORE COMPULSIVO: 10 cose che ti fanno capire di appartenere a questa categoria

Ciao viaggiatore!

Qualche sera fa mi sono imbattuta in un articolo tanto carino quanto veritiero intitolato “8 cose che ti fanno capire che sei malato di viaggi”. Quindi ho pensato di stilare anche io una mia lista in cui riconoscere i segni del “viaggiatore compulsivo”! 

1. NON APPENA RIESCI AD AVER FERIE / GIORNI DI FESTA PARTE LA CACCIA ALL’OFFERTA SU TUTTI I SITI DI VIAGGIO ESISTENTI

Ed è la fine. Non ti fermi finché non prenoti qualcosa, è più forte di te. Ti salvi link, offerte, codici sconto, fino ad avere una lista lunga circa quanto la Divina Commedia.

2. ANCHE SE LE FERIE NON LE HAI, CERCHI COMUNQUE OFFERTE A CASO

2

Weekend a Parigi, due giorni sulla punta dell’Everest, settimana nella casa sull’albero nello Zimbabwe… Proprio non ce la fai a non aprire la newsletter che ti è arrivata per mail con tutte le offerte della settimana.. nonostante tu non abbia nemmeno il tempo di andare al parco dietro casa.

3. APPENA PRENOTI, COMINCI A PENSARE A COME ORGANIZZARE LE GIORNATE DURANTE IL VIAGGIO

Cerchi guide, recensioni, pareri, itinerari.. insomma qualunque cosa possa farti fantasticare sul viaggio imminente. Fai programmi per ogni giornata di viaggio, cercando di incastrare più cose possibili nel minor tempo. Ovviamente cambierai idea almeno duecento volte per poi ritrovarti a improvvisare una volta giunto sul posto.

4. POCO IMPORTA DOVE E QUANDO, L’IMPORTANTE È ANDARE

Che sia Londra, Cuba, il paesino dimenticato da Dio o il deserto Dasht-e Lut poco importa. L’importante è portare via le chiappe.

5. GIOIELLI? NO GRAZIE, PREFERISCO UN BIGLIETTO AEREO

“Un diamante è per sempre”. Col cavolo, l’Argentina on-the-road è per sempre.

6. PROGRAMMI LA TUA VITA DI VIAGGIO IN VIAGGIO

Sopravvivi alla quotidianità facendo il countdown tra un viaggio e l’altro, poi a fine dicembre decreti se è stato un anno proficuo o meno solamente sulla base dei posti che hai visitato. Se invece non hai viaggi in programma vai in paranoia e ti comporti secondo il punto 2.

7. SE NON PARTI ALMENO UN TOT DI VOLTE L’ANNO VAI IN CRISI D’ASTINENZA

Peggio che le droghe più pesanti. Diventi apatico, con inclinazione alla depressione, ma nonostante ciò proprio non riesci a smettere di curiosare sul blog di quel tizio che sta girando l’Asia da mesi.

8. I TUOI AMICI PARLANO DEL METTERE SU CASA E FAMIGLIA….TU DELL’OFFERTA CHE HAI TROVATO L’ALTRA SERA SU PIRATI IN VIAGGIO 

Magari una mezza idea di sistemarti la hai anche tu… ma prima devi visitare Laos, Finlandia, Marocco, Vietnam, Perù, Siberia……….

9. “MONGOLIA?? MA PERCHÈ NON UN BEL VILLAGGIO ALL-INCLUSIVE A RICCIONE?”

Ciao, è stato bello conoscerti.

10. NON APPENA SCESO DELL’AEREO DEL RITORNO CADI NELLA DEPRESSIONE PIÙ NERA

E l’unico rimedio è prenotare qualcos’altro. Qualsiasi cos’altro. (E si ritorna al punto 1 o 2)

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. stefiste ha detto:

    ok, soffro di questa malattia!

    Mi piace

    1. ablondetraveler ha detto:

      Siamo in due cara 😁✌🏻️

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...